Il paesaggio a CinemAmbiente… in Valchiusella (1-11 agosto 2019)

La collaborazione tra il Settore regionale Territorio e paesaggio e CinemAmbiente non si è esaurita con la partecipazione al Festival e l’attribuzione della Menzione speciale Valorizzazione del paesaggio (assegnata al cortometraggio A Simple Life, raccontato qui). 

Il paesaggio e la sua relazione con il clima che cambia – con tutte le trasformazioni territoriali che ne derivano – saranno oggetto di approfondimento anche nell’ambito delle iniziative estive di CinemAmbiente, che si trasferisce in Valchiusella per due settimane di appuntamenti incentrati sui temi della sostenibilità. Dopo il fortunato esperimento dello scorso anno, la trasferta montana di CinemAmbiente vedrà una rassegna di film selezionati nell’ambito del Festival, affiancati da appuntamenti pubblici e dibattiti con la partecipazione di esperti, inseriti in un contesto di naturalità e suggestiva bellezza.
In Valchiusella, infatti, come spiegano gli organizzatori, «natura e cultura si incontrano e si fondono con facilità. È quindi un luogo ideale per ospitare iniziative come CinemAmbiente. Pur vivendo tutte le contraddizioni delle zone alpine­, la valle sta cercando di sviluppare le proprie potenzialità preservando l’habitat naturale e sostenendo con decisione un’economia locale, i prodotti di qualità, il turismo dolce e innovativo. Sta quindi seguendo un modello che punta alla bellezza naturale e allo sviluppo sostenibile».
Il programma, molto vasto e vario, prende spunto dai temi propri della rassegna torinese e li declina sulle specificità dei luoghi: passeggiate naturalistiche, laboratori e attività per ragazzi, incontri letterari, gastronomici, con un significativo coinvolgimento di persone e realtà territorali, mantenendo la prospettiva internazionale che caratterizza il Festival e la sua capacità di creare un dialogo tra locale e globale.
In particolare, al paesaggio sarà dedicata l’intera giornata di giovedì 8 agosto. Si parte la mattina, con una passeggiata naturalistica da Valchiusa a Pian Campiglia; si prosegue nel pomeriggio, al lago di Meugliano, con un laboratorio didattico per ragazzi dagli 8 ai 14 anni dedicato a “Territorio, paesaggio, clima che cambia”. Il film scelto per la serata, a Vico Canavese, è The Human Element di Matthew Testa (USA, 2018), che aveva aperto il Festival il 31 maggio scorso e le cui immagini, di grande impatto visivo e ricche di spunti di riflessione sugli scenari della contemporaneità, componevano la mostra fotografica allestita sulla cancellata della Mole Antonelliana nelle giornate della rassegna. La proiezione sarà introdotta da Luca Mercalli (presidente della Società Meteorologica Italiana) e Giovanni Paludi (vicedirettore della Direzione Ambiente, Governo e Tutela del territorio della Regione Piemonte).
L’intero programma è consultabile qui. Tutte le proiezioni sono a ingresso libero, così come la maggioranza degli eventi. Inoltre, il Comune di Vidracco metterà a disposizione di coloro che intendono pernottare un’area di campeggio libero, anch’essa gratuita e prenotabile con anticipo, fino a esaurimento dei posti disponibili.