Perché Paesaggiopiemonte

 

Perché il paesaggio appartiene a tutti noi, non è un argomento astratto, di sola competenza dei tecnici e degli amministratori.
Perché per capirne il valore dobbiamo conoscerlo e comprendere le sue componenti, le sue dinamiche, le sue permanenze e trasformazioni.
Perché i cittadini possono e devono essere partecipi dei mutamenti del paesaggio, da rendere il più possibile noti e condivisi. Le decisioni che incidono sul paesaggio devono essere assunte con l’apporto di tutti gli attori coinvolti, a partire da chi lo abita e quotidianamente vi agisce.
Perché la tutela del paesaggio è un diritto fondamentale, sancito dalla nostra Costituzione, e perché vivere in un paesaggio “bello”, ossia gestito correttamente, è una componente importante del nostro benessere, individuale e collettivo.
Perché crediamo che questo nuovo strumento editoriale possa accrescere la consapevolezza sui temi del paesaggio e diventare un innovativo collettore di esperienze e iniziative, con una trattazione non solo specialistica, ma il più possibile interessante per l’intera popolazione regionale.

Alberto Valmaggia
Assessore all'Ambiente, Urbanistica, Programmazione territoriale e paesaggistica,
Sviluppo della montagna, Foreste, Parchi, Protezione Civile

Chi siamo

Siamo il Settore Territorio e paesaggio della Direzione Ambiente, Governo e tutela del territorio.
Ci occupiamo, tra l’altro, di pianificazione territoriale e paesaggistica e di valorizzazione del paesaggio. Paesaggiopiemonte si inscrive in quest’ultimo campo di interesse: crediamo sia fondamentale conoscere per valorizzare efficacemente. Per raggiungere questi obiettivi, collaboriamo a vario titolo con amministratori locali, ordini professionali, associazioni interessate alla tutela del territorio, professori universitari, colleghi di altre Direzioni e Settori regionali; tuttavia, il nostro obiettivo è raggiungere un’ampia platea di cittadini, accompagnandoli nella conoscenza del paesaggio e accrescendo quindi la loro sensibilità sulla sua importanza.